STORIA E MITI

Il popolo che per primo apprezzo le qualita’ del cacao fu quello dei Maya. Essi infatti utilizzavano i semi per produrre una bevanda (lo xocolatl ), molto aromatica e un po' amarognola, a cui vanivano riconosciute proprieta' stimolanti e meravigliose, addirittura magiche. I Maya consideravano questo frutto talmente prezioso al punto di utilizzarlo anche come moneta di scambio. Da questa civilta’ la coltura del cacao si diffuse via via in tutto il centro-america, tramite i Toltechi e successivamente gli Aztechi, ma per arrivare in Europo ci vollero ancora diversi secoli.
Nel 1528 il celebre Conquistador spagnolo Hernando Cortez , importo’ in europa i primi semi di cacao, e gli utensili necessari alla sua coltivazione. Dopo questa data, il cacao inizio’ ad essere apprezzato anche nel nostro continente, e circa un secolo piu’ tardi gli fu data la forma che oggi e' forse la piu' comune: la tavoletta. Da allora il cioccolato e i dolci a base di cacao si sono moltiplicati e diversificati, e oggi possiamo gustare un’infinita’ di delizie, che vanno dalla semplice tavoletta di fondente, al cioccolato in tazza, per arrivare alla superba torta Sacher.
Cioccolata.me